[caption id="attachment_28126" align="alignleft" width="150"] Un momento della conferenza stampa del sindaco di Napoli Luigi De magistris nel corso della quale ha annunciato le dimissioni del vicesindaco Tommaso Sodano, Napoli, 17 Giugno 2015. ANSA/ PRIMA PAGINA[/caption]

"Abbiamo governato con le mani pulite e risanato i conti del Comune e delle società partecipate. Abbiamo bisogno di continuità, di consolidare la nostra esperienza e di raccogliere i frutti". A dirlo è il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, candidato alle amministrative del 5 giugno. "Credo, con umiltà e con determinazione - aggiunge de Magistris - che ci siano tanti motivi per confermare il voto a questa amministrazione. Consideriamo la fotografia di Napoli cinque anni fa, quando si saltava su montagne di rifiuti, la città era depressa dal punto di vista culturale e morale e non c'erano turisti. Oggi non c'è emergenza rifiuti, è la città che maggiormente cresce in termini di turisti, che vive una stagione di vivacità culturale mai conosciuta per chi è di Napoli e per chi conosce questa città".   Nei cinque anni di amministrazione, prosegue de Magistris, "abbiamo governato con le mani pulite, cacciando i mercanti dal tempio, rompendo ogni legame con la camorra dei colletti bianchi. Napoli era fallita e abbiamo risanato i conti del Comune e delle società partecipate, salvando tutti i lavoratori e non licenziandone neanche uno, addirittura abbiamo assunto maestre e poliziotti municipali".    Ora, conclude, "abbiamo bisogno di continuità per consolidare la nostra esperienza e raccoglierne i frutti, di difendere la città da vecchi e nuovi affaristi, dal sistema delle cricche, dalle commistioni, dalla camorra dei colletti bianchi e da chi vuole mettere le mani sulla città. Il nostro obiettivo è solo Napoli".

 

CONDIVIDI