"Mi rivolgo a te leader di Fi e del c.dx. Il centrodestra, unito e compatto, può avere la grande occasione di governare Roma. Perché buttare via una vittoria a tavolino? L'ultimo sondaggio apparso oggi su 'Repubblica', dice che Marchini supera di poco l'11%, mentre la Meloni supera il 20%. In questo mese è come se si fossero tenute sul campo, una sorta di primarie del centrodestra. E' ormai chiaro che solo Giorgia Meloni, può competere con la Raggi e con il candidato del Pd". In una lettera aperta l'azzurra Daniela Santanchè chiede a Silvio Berlusconi di 'lasciare' Alfio Marchini e di far convergere i voti di Fi su Giorgia Meloni per la corsa al Campidoglio. "Renzi, se escluso dal ballottaggio nella Capitale -scrive Santanchè- dovrà prendere atto che nessun referendum può salvare il suo premierato traballante. Presidente, mi auguro che questo ragionamento possa diventare patrimonio dell'intero c.dx e solo tu, che hai sempre saputo federare e cogliere l'essenza della politica, puoi, con un colpo da scacco matto, far convergere i voti dei romani che ti ascoltano su Giorgia Meloni e farla vincere con certezza. Ne beneficerà anche Fi che, con il voto disgiunto, recupererà consenso".  "Va da sé -conclude- che unire il centrodestra a Roma, sia pure in extremis, e battere la sinistra nella capitale, sarà sicuramente il punto fermo di una federazione di centrodestra, da te presieduta, in grado di vincere e rilanciare l'Italia".

 

CONDIVIDI