"Voglio dire ai cittadini siciliani e  ai cittadini italiani e lo dico da presidente di un partito politico  che ha una norma molto rigida nel suo statuto che dice che non sono  candidabili neanche i condannati in primo grado, che nella lista di  Nello in cui siamo protagonisti abbiamo messo solo persone specchiate, i partiti possono fare la loro parte, ma poi la selezione vera la  devono fare i cittadini perché io da presidente di un partito  politico, difronte al tema degli impresentabili mi arrabbio se penso  che sarebbe tanto facile, non li votate, non li votate, non arrivano".       

Lo ha detto a Catania il leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.  Alla domanda di un cronista se tornerà in Sicilia da candidata  premier, ha infine risposto: "Certamente. Sono già candidata premier". 

 

CONDIVIDI