Il ministro della Pubblica  amministrazione Marianna Madia ritiene che il presidente della  Campania Vincenzo De Luca possa decidere di adottare le impronte  digitali contro l'assenteismo ma mette in guardia su controlli troppo  rigidi. "De Luca valuterà nella sua regione cosa fare. Però non  bisogna avere uno stato di polizia". Lo ha affermato il ministro Madia in merito alla iniziativa annunciata dal presidente della Campania,  Vincenzo De Luca, durante la registrazione della puntata di ieri sera  di 'Porta a Porta' su Rai1.       

"Nulla osta -ha continuato Madia- lo deciderà il presidente nella sua  autonomia". Madia ha quindi spiegato che "dobbiamo essere molto  rigorosi, ma prima la legge non era così rigorosa e dava la  possibilità a chi avesse sbagliato di tornare a lavorare come se nulla fosse. Questo ha suscitato indignazione nei cittadini", ha concluso a  proposito dell'assenteismo nella pubblica amministrazione.