Saranno i precari con almeno tre anni di  servizio, che hanno già superato il concorso, ad essere interessati  dal piano straordinario per le assunzioni nella Pubblica  amministrazione. E' quanto prevede l'ultima bozza del Testo unico per  il pubblico impiego. "Le amministrazioni, al fine di superare il  precariato, ridurre il ricorso dai contratti a termine e valorizzare  la professionalità acquisita dal personale con rapporto di lavoro a  tempo determinato, possono nel triennio 2018-20, in coerenza con i  propri fabbisogni, assumere a tempo indeterminato personale non  dirigenziale gia' selezionato con procedure concorsuali che abbia  maturato almeno 3 anni di servizio, anche non continuativi", si legge  nella bozza. Nelle precedenti versioni non era indicata la cifra  relativa agli anni.       

CONDIVIDI