Giovedì prossimo al Senato (Sala Koch),  alla presenza del sottosegretario di Stato alla Presidenza del  Consiglio Giancarlo Giorgetti e del sottosegretario al Ministero  dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Salvatore Giuliano,  si aprirà il convegno dedicato alla lotta al fenomeno del bullismo e  del cyberbullismo con la presenze del gotha dello sport italiano.  Accompagnati dal presidente del Coni Giovanni Malagò saranno presenti  i campioni olimpici Roberto Cammarelle (Boxe) Margherita Grambassi  (Scherma),Carlo Molfetta (Taekwondo),Giulia Quintavalle (Judo),la  vicepresidente Coni Alessandra Sensini (Vela) e Davide Benetello  (Karate) con il vicepresidente Kelum Asanka Perera (Cricket) e  Raffaella Masciadri (Basket) rispettivamente quest'ultimi vice e  presidente del Comitato Direttivo della Commissione nazionale atleti  Coni.       

''Sono da considerarsi allarmanti i dati che arrivano dal Tribunale  dei minori e che riguardano i cosiddetti reati spia di particolari  fenomeni quali il bullismo e le baby gang'', dichiara Serena Parisi,  presidente dell'Osservatorio Nazionale Bullismo. ''L'allarme è  contenuto nella relazione a corredo dell'inaugurazione dell'Anno  giudiziario e i fenomeni citati - continua - inducono a ritenere  necessario porre in essere su tutto il territorio nazionale una forte  attività di prevenzione".       

Per il 'Comitato Unico di Garanzia' del Cnr interverrà come relatrice  la presidente Gabriella Liberati insieme a Oriana Ippoliti mentre tra  i relatori al convegno ci saranno Licia Ronzulli, presidente  Commissione Infanzia e Adolescenza Senato, Filomena Albano, Autorità  Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza. Interviene anche Giovanni  Nistri, comandante generale dell'Arma dei Carabinieri.  

''Socializzare sul Web anche nelle ore notturne è  diventata ormai un'abitudine, una vera e propria moda tra i ragazzi,  che li porta a rimanere svegli tutta la notte per inviare messaggi e  tweet, chattare e postare commenti o foto", continua Parisi. ''Sleep  texting, Vamping, Nomofobia sono le nuove patologie da iperconnessione sempre più diffuse che faremmo bene a conoscere tutti per poterle  anche prevenire", aggiunge.       

Tra gli altri interverranno anche il campione olimpico ed ora  parlamentare Felice Mariani e Cosimo Ferri, già sottosegretario alla  Giustizia che insieme agli avvocati Marco Franco e Giorgia Venerandi  toccheranno anche gli aspetti penali legati alla materia.     

CONDIVIDI