'Il dialogo avviato con Governo e  Parlamento sta portando i primi risultati e non possiamo che esserne  soddisfatti. Finalmente soluzioni concrete a problematiche aperte da  tempo e che non potevano attendere ulteriormente''. E' quanto  dichiarato da Claudia Fiaschi, Portavoce del Forum del Terzo Settore,  che commenta così l'approvazione di alcune norme contenute nel Dl  semplificazione votato oggi alla Camera.       

''Nello specifico - spiega Fiaschi - è stato bloccato il raddoppio  della aliquota Ires per gli enti non commerciali, con il ripristino  della normativa vigente fino all'entrata in vigore delle nuove misure  agevolative contenute nel Codice del Terzo settore. Bene- continua-  anche la modifica in merito alla governance delle ex-ipab (istituti  pubblici di assistenza e beneficenza) che potranno avere il  riconoscimento di Enti del Terzo settore, anche con l'eventuale nomina di membri nei propri cda da parte degli enti pubblici''.       

''Soddisfatti - prosegue la Portavoce - anche per la norma che esonera gli enti che erogano prestazioni sanitarie a favore di persone fisiche dall'obbligo di sottostare al nuovo regime di fatturazione  elettronica. Attendiamo con fiducia il completamento del quadro dei  provvedimenti attuativi - conclude Fiaschi - in primis la definizione  delle attività secondarie di cui all'art.6 , le linee guida sul  bilancio sociale, l'istituzione del registro unico e l'apertura del  tavolo di lavoro con i Ministeri competenti sulle linee guida della  vigilanza.'' 

CONDIVIDI