"Importante decisione assunta dal Consiglio dei ministri, su proposta del Guardasigilli Andrea Orlando, a  proposito di equo compenso per le prestazioni legali. Un passo avanti  significativo che aiuta finalmente a mettere fine alla logica del  lavoro, autonomo e dipendente, remunerato al 'massimo ribasso'. Ci  auguriamo che questo sia l'inizio di una svolta che deve riguardare  tutte le professioni ordinistiche e non ordìnistiche". Lo scrive sul  suo profilo Facebook Cesare Damiano, Presidente della Commissione  Lavoro alla Camera.       

"In Parlamento sono in discussione o sono state depositate alcune  proposte di legge che riguardano il problema. Questa decisione può  dare la spinta decisiva per affrontarlo e per completare le tutele che sono state conquistate, alcuni mesi fa, con l'approvazione in  Parlamento dello 'Statuto del lavoro autonomo'", conclude.