Sullo ius solo sono disposto a giocarmi  "personalmente tutto, esattamente come fatto per le unioni civili,  perché è una battaglia di buon senso, di civiltà". Lo ha detto  Maurizio Martina

"Io penso che dovremmo andare fino in fondo perché è una battaglia di  civiltà, poi qualcuno la traduce in propaganda spicciola, sento delle  cose che mi fanno rabbrividire, ad esempio lo fanno per una questione  elettorale ma è il contrario", ha spiegato il vice segretario del Pd  aggiungendo: "Se uno dovesse ragionare in termini elettorali sapete  qual è l'orientamento generale, ma ci sono delle battaglie che non  possono essere condotte a mezza bocca perché c'è una questione  elettorale: se ci credi vai fino in fondo e secondo me questa è una  battaglia che adesso va portata fino in fondo per l'Italia".       

Per Martina, "lo Ius soli è una battaglia di buon senso e dobbiamo  andare fino in fondo perché lo chiede l'Italia, il Paese ha bisogno di questo avanzamento, al di là delle opinioni di Salvini che francamente rimangono quelle di Salvini. Io ci credo e penso che alla fine tante  persone capiranno che questo è uno sforzo necessario".               

 

CONDIVIDI