'In piazza oggi a Como c'è chi sostiene  l'immigrazione fuori controllo, domani a Roma con noi in piazza Santi  Apostoli ci sarà chi è per un'immigrazione controllata e per una  maggiore attenzione per le priorità degli italiani''. Lo afferma il  segretario della Lega, Matteo Salvini.

- "No, non mi ritengo erede della destra, ho  grande rispetto per la storia della destra italiana che fu e che Fini  ha interrotto miseramente, io penso che sia sempre meno sensata la  distinzione destra sinistra, ormai la distinzione è tra chi difende i  propri territori, le proprie autonomie, il proprio Paese e chi invece  è servo della globalizzazione, delle direttive europee e  dell'immigrazione fuori controllo''. Lo ha dichiarato in una  intervista a Radionorba il leader della Lega, Matteo Salvini, oggi in  Puglia per presentare, a Foggia, un libro dedicato a Salvatore  Tatarella.       

''Penso - ha aggiunto Salvini - che abbiamo modernizzato un messaggio  come quello di Tatarella che era assolutamente efficace e fondato''.     

CONDIVIDI