"La legge del mare viene sempre prima di  tutto", ma l'Europa deve aiutare l'Italia che, finora ha affrontato da sola l'emergenza-sbarchi. E' la posizione del presidente della Camera, Roberto Fico, sottolineando in un'intervista alla "Repubblica" che  prima della 'sicurezza' viene la 'salvezza'. "È così e questo non lo  dico io. Lo dice qualsiasi marina militare del mondo. Lo sa qualsiasi  marinaio. Sono le norme. Quelle che tutti noi siamo tenuti a  rispettare".       

Secondo il presidente della Camera, intervistato ieri a margine della  visita alla baraccopoli di San Ferdinando (Rc),dove nei giorni scorsi è stato ucciso Soumayla Sacko, il M5S non si è appiattito sulle  posizioni della Lega. "Io - risponde Fico - sono venuto qui per  parlare di pace, per cercare soluzioni vere a problemi complessi. Non  mi interessano le polarizzazioni, giocare a chi è buono e chi è  cattivo".       

L'Italia non dovrebbe trattare ai tavoli europei l'aiuto di cui ha  bisogno? "Sono certo che è quello che faremo. L'Italia è stata ed è un Paese accogliente per tradizione, ma è chiaro che ci deve essere  solidarietà. Servono soluzioni collettive. L'intervento della Spagna  oggi è un primo segnale di quella condivisione di cui si sente il  bisogno in Europa. Il nostro Paese è un confine che va gestito insieme al resto dell'Unione", ha concluso Fico.    

 

CONDIVIDI