Noi non ci stiamo e ribadiamo che i  ministri Ap non voteranno la fiducia. Chiediamo modifiche importanti  al Senato, affinché si arrivi a uno Ius culturae che è cosa ben  diversa dallo Ius soli". Lo ha detto Maurizio Lupi, capogruppo alla  Camera di Alternativa popolare. "Su  una legge così importante non si può fare una forzatura inutile come  l'introduzione della fiducia", conclude l'esponente centrista.    

CONDIVIDI