"In una situazione di questo tipo e in  una regione come la nostra bisognerebbe rafforzare i controlli che  sono di competenza di Arpa, l'Agenzia regionale per l'ambiente che  purtroppo in questi anni l'amministrazione di centro destra, invece di potenziare, ha depotenzionato riducendo sedi e personale". Lo afferma  in un video pubblicato sul proprio profilo Twitter Giorgio Gori,  sindaco di Bergamo e candidato per il Pd alle regionali in Lombardia,  che questa mattina ha visitato il capannone industriale bruciato in un incendio denunciando come nel sito "ufficialmente in disuso, da mesi  venivano abusivamente stoccati rifiuti plastici".     

 Nel capannone di Genzone continua Gori "abusivamente negli ultimi mesi venivano portati rifiuti di plastica, cosa che era stata segnalata dai sindaci alla Procura e ai carabinieri alcuni mesi fa. Purtroppo nel  frattempo non ci sono stati provvedimenti e non è la prima volta che  succedono incendi di questo tipo, soprattutto di materie plastiche, la ragione è che la Cina ha chiuso l'importazione materie plastiche e a  questo punto diventa conveniente lo smaltimento abusivo".       

La promessa di Gori, nel caso diventasse presidente della Regione,  sarà quella di "riportare Arpa in condizione di fare il suo lavoro,  rafforzando dal punto di vista delle risorse e del personale. Poi ci  vuole una cabina di regia che tenga insieme l'attività di Arpa, Ats e  forze dell'ordine per poter prevenire ed evitare fenomeni come questo. Serve infine - conclude Gori - un piano di smaltimento dei rifiuti  plastici ed e' necessario che sia la Regione a coordinare il  processo".     

CONDIVIDI