E' finalmente libera di parlare  Karen McDougal, l'ex modella di 'Playboy' che avrebbe avuto una  relazione con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump mentre era  sposato. La donna ha infatti raggiunto un accordo per rescindere un  contratto che le impediva di raccontare quanto successo.       

La società di notizie American Media Inc. (Ami),proprietaria del  tabloid National Enquirer, aveva acquistato i diritti sulla storia di  Karen McDougal ad agosto 2016 per 150.000 dollari. Tuttavia, nulla è  mai stato pubblicato e secondo i detrattori la mossa del presidente di Ami, David J. Pecker, amico di Trump, è stata fatta per evitare la  diffusione di una storia che avrebbe danneggiato il futuro presidente  Usa.       

"Sono lieta di aver raggiunto un accordo con Ami che restituisce i  diritti sulla mia storia di vita e mi libera da questo contratto che  ho firmato con l'inganno", ha dichiarato McDougalin un comunicato. "Il mio obiettivo fin dall'inizio era quello di ripristinare i miei  diritti e non ottenere alcun guadagno finanziario, e questo accordo fa esattamente questo", ha aggiunto.     

In base al nuovo contratto, McDougal sarà sulla  copertina di Men's Journal per l'ambito numero di settembre 2018. Sarà anche l'argomento di un articolo di approfondimento in quel numero. Un portavoce di Ami ha aggiunto che la società pubblicherà anche cinque  ulteriori colonne sulla sua carriera di esperta del fitness.       

La società si riserva inoltre il diritto di pubblicare articoli  sull'ex modella e mantiene il diritto ai proventi derivanti dalla  rivendita della storia. In particolare, riceverà il 10% dei soldi che  McDougal guadagnerà, con un limite di 75.000 dollari sul totale dei  futuri profitti. Sembra però che l'ex coniglietta non abbia intenzione di vendere la sua storia       

McDougal dice di aver incontrato Trump al Playboy Mansion di Los  Angeles nel giugno 2006 e di aver intrapreso una relazione di nove  mesi con lui poco dopo. Il tycoon nega la storia, così come nega la  presunta liaison con la pornostar Stephanie Clifford, conosciuta come  Stormy Daniels, anche lei messa a tacere da un accordo di non  divulgazione firmato prima delle elezioni del 2016.       

 

CONDIVIDI