"Il Pd e il M5S scoprono le carte.  L'accordo siglato ieri dal governatore senza maggioranza della regione Lazio Nicola Zingaretti, e il sindaco di Roma Virginia Raggi, è il più evidente segnale di quello che i 5 stelle di una volta avrebbero  chiamato inciucio". Lo scrive in una nota Deborah Bergamini, deputata  e responsabile Comunicazione di Forza Italia.       

"L'accordo tra il governatore e la sindaca arriva con un tempismo che  non può passare inosservato a chi, nell'ultimo anno, ha assistito alla capitolazione dell'amministrazione della capitale e della regione. In  tale ottica le stesse candidature di disturbo nella corsa per la  regione Lazio appaiono oggi funzionali a un preciso disegno di accordo tra sinistra Pd e M5s".       

"Un accordo - conclude la Bergamini - che oltre a tradire i valori del Movimento 5 Stelle tradisce il voto di tutti quei moderati che non  avrebbero mai votato Pd sapendo dell' eventualità di un accordo  organico con i grillini".                      

CONDIVIDI