"Ho iniziato a fare politica quasi 30 anni fa, ed erano altri tempi e da primo ministro donna della Difesa  ammetto che è stato più difficile essere 'donna in politica' rispetto  che 'donna tra i militari'". Lo afferma il ministro della Difesa  Roberta Pinotti

  "Ricordo - prosegue nel racconto -, ma parlo di molti anni fa, che per riuscire a intervenire su temi che non erano considerati quelli di cui le donne dovevano occuparsi come ad esempio: pari opportunità, scuola, servizi sociali, quando invece io desideravo occuparmi di temi  industriali, economici, di sviluppo urbanistico, facevo una fatica  estrema a trovare uno spazio in un dibattito, anche alla Festa  dell'Unità. Tra i militari invece, non ho trovato perplessità,  all'inizio da qualcuno un po' di stupore sì, però sono arrivata a  ricoprire questo incarico dopo 15 anni che mi occupavo di difesa in  vari livelli quindi, in realtà, il mondo della difesa sapeva che  conoscevo l'argomento".