"Sulla scrivania ho una revisione della  modalità di gestione delle scorte. Sono più di duemila i poliziotti  impegnati a proteggere Tizio o Caio. Il ministro, ovviamente, non fa  scelte politiche e quindi non dirò 'togliete la scorta' a Tizio o Caio ma ci sono provvedimenti di scorta vecchi di dieci, quindici anni che  stando alle forze dell'ordine non hanno più senso". Lo ha detto il  ministro dell'Interno, Matteo Salvini, aggiungendo: "Entro la prossima settimana firmo il  provvedimento".

CONDIVIDI