La Conferenza metropolitana dice sì  alla realizzazione della Torino-Lione. A stragrande maggioranza, 167  voti a favore, 8 astenuti e un voto contrario, è stata approvata la  proposta di mozione presentata dai gruppi di centrodestra 'Lista  civica per il territorio' e centrosinistra 'Città di città' intitolata 'La Città metropolitana di Torino vuole il Tav'. La sindaca  metropolitana e sindaca di Torino, Chiara Appendino non ha partecipato al voto mentre una decina di sindaci sono usciti dall'aula. L'esito  della votazione è stato salutato con un applauso.  

Il testo del documento impegna la sindaca metropolitana, Chiara Appendino, a riconoscere i benefici dell'opera per l'intero  territorio metropolitano, a svolgere ogni azione finalizzata a  sostenerne la realizzazione nei tempi previsti, a dialogare e  collaborare con tutti gli attori sociali e produttivi che sostengono  l'utilità dell'infrastruttura.       

"Un atto politico di una parte del  territorio che ha espresso la sua opinione". Così la sindaca di Torino e della Città metropolitana, Chiara Appendino, in merito al sì della  Conferenza metropolitana sulla Torino-Lione. "Si sono espressi a  favore 169 sindaci su 316 e anche discussione di oggi dimostra come il tema sia altamente divisivo e come sia difficile discutere nel merito. Avevo concordato con i sindaci no Tav di non partecipare al voto ma  sono rimasta in aula per rispetto", ha aggiunto Appendino. "Ora  aspettiamo con velocità la conclusione dell'analisi costi benefici e  l'analisi giuridica su eventuali costi di sospensione dell'opera che  dovrebbe essere conclusa entro fine mese", ha concluso.      

CONDIVIDI